I giardini venuti dal vento, di Gabriella Buccioli

I giardini venuti dal vento è la “biografia” dei Giardini del Casoncello, un luogo dall’atmosfera magica e selvaggia situato nei pressi di Loiano (Bologna). Ed è anche la storia di una grande passione che ha permesso, pur con pochissimi mezzi finanziari e grazie a rinunce e sacrifici, di trasformare un piccolo podere in un luogo affascinante che ospita una grandissima varietà di specie sia comuni che rare e che ogni anno viene visitato da centinaia di persone.

La narrazione, spesso intrecciata alla vita dell’autrice, ripercorre giorno dopo giorno quest’avventura, dall’incolto iniziale fino ad oggi, e lascia emergere una personale “filosofia del giardino”, che, insieme ad una serie di indicazioni botaniche e pratiche, ci illustra come fare giardinaggio in collaborazione con la natura.

M. Gabriella Buccioli, nata a Trieste, si è trasferita a Bologna quand’era ancora bambina. Dopo gli studi magistrali si è dedicata all’insegnamento, portando contemporaneamente avanti, da autodidatta, studi di botanica ed erboristeria. Ha successivamente lasciato la scuola per svolgere l’attività di attrice e animatrice teatrale. All’inizio degli anni Ottanta, trasferitasi in un podere di famiglia sull’appennino bolognese, si è pazientemente dedicata al recupero del luogo – ormai abbandonato da più di trent’anni – trasformandolo in un giardino di tipo naturale noto oggi con il nome di Giardini del Casoncello. Il luogo, dal 1996, è stato aperto al pubblico con visite guidate.


  

Illustrazioni di Lucio Filippucci


Riferimenti

6 pensieri riguardo “I giardini venuti dal vento, di Gabriella Buccioli

  • 30 novembre 2006 in 4:21 PM
    Permalink

    Sentir parlare di questo giardino, ieri sera, ha piacevolmente cambiato il tono della serata :)!
    Spero di poterlo visitare presto….
    Intanto leggo il libro e aspetto la primavera

  • 16 aprile 2007 in 9:40 AM
    Permalink

    Ieri 15/4/2007 ho finalmente visitato i Giardini Venuti dal Vento e ne sono uscita con il corpo e l’anima ricchi di colori e profumi tanto da restarne inebriata per ore.
    Non si puo’ fare altro che ringraziare Maria Gabriella Buccioli, deliziosa accompagnatrice di coloro che visitano i suoi giardini, perche’ ci da la possibilita’ di umanizzarci, di sognare e di tornare bambini.

  • 1 gennaio 2009 in 12:29 PM
    Permalink

    Scusa se ti scrivo sulla pagina dei commenti…..ma vorrei farti la mia richiesta.
    Ho visto la visita (non so se inaspettata) dei due attori Giapponesi che sono venuti (o capitati) nel tuo bellissimo giardino.
    Ho visto la trasmissione in Giappone perche sono qui per il capodanno e sono a casa dei genitori di mia moglie (naturalmente lei e giapponese).
    Mi sono innamorato del tuo giardino e mi sono ripromesso che appena possibile mi piacerebbe visitarlo.
    Se fossi cosi cortese da mandarmi riferimenti come raggiungerti, appena mi sara possibile ci verro volentieri.
    Anche se non ti conosco, vorrei mandarti un abbraccio e un arrivederci a presto.
    Silvano

  • 30 agosto 2009 in 11:52 AM
    Permalink

    Questo giardino e’ veramente da favola, veramente straordinario, di una bellezza struggente. Spero di visitarlo un giorno. Sono un po’ lontana – vivo a New York – ma spero di vederlo un giorno. Grazie, Maria Gabriella, per ricordarci che la nostra anima e’ legata alla terra.

  • 2 settembre 2009 in 10:03 PM
    Permalink

    Sono semplicemente incatata! mi sembra un posto da favola! pensare che abito così vicina; “abito alla guarda di loiano.” e non sono mai riuscita a vedere tutto ciò, da vicino, mi lascia veramente un vuoto dentro, e un pò di amarezza, mi auguro che prima o poi ci riuscirò a vederlo.

  • 4 ottobre 2010 in 8:19 AM
    Permalink

    con una giovane amica organizzo da 3 anni “…le vie dorate e gli orti”, una passeggiata poetico musicale per le vie e gli orti del mio paese (oggi quasi disabitato), dove ognuno può leggere le proprie poesie o recitare quella che ama di più. lo scopo è l’amore per il mio paese e per quegli orti che per l’occasione tornano a respirare….il prossimo anno siete tutti invitati a Castello delle Forme, a 20 Km da Perugia. mandate la vosra mail Giuditta e Laura

Lascia un commento