Loti e ninfee: dividere e invasare

di Bee. Foto di fucofico.

  • Loti e ninfee: dividere e invasare
  • Invasare le ninfee rustiche
  • Invasare le ninfee tropicali
  • Loti e ninfee sul forum

Loti, ninfee rustiche e tropicali…. anche chi non ha il laghetto ma semplici vasche, secchi-lago, contenitori può pensare di coltivarli. A dispetto delle fioriture delicate, sono piante robuste e dalla crescita… più che “vigorosa”!

E’ importante per avere buoni risultati impiantarli bene e necessitano di periodici lavori di manutenzione, con la divisione dei rizomi e il reinserimento in un nuovo vaso.

Qui un’utile guida passo-passo, realizzata da una nostra “inviata molto speciale” con la collaborazione del vivaio Lilium Aquae: basta seguire le loro istruzioni foto dopo foto e… non si può sbagliare!

E’ tempo di rinvasare i loti!

Siamo andati al vivaio Lilium Aquae a portare alla signora Alice gli stoloni del mio incontenibile loto nano, Nelumbo Xiao Bi Tai, che è riuscito a scappar fuori dai fori del vaso, fornendo quindi materiale per nuove piante.
Comunque posso decisamente consigliarvelo, il mio lotino: è proprio bello, fiorito per tutta l’estate, vigoroso, con i fiori bianchi vaporosi che sembrano delle meringhe…
Ordunque, già che eravamo lì, abbiam colto l’occasione per realizzare un reportage sulla divisione e l’invaso dei loti, dal momento che il periodo in cui è possibile farlo è assai breve, essendo ristretto a marzo e aprile.

Ecco i vasi che verranno utilizzati: quello nero è predisposto per essere messo all’interno di una vasca o di un laghetto, mentre l’altro non è forato e verrà riempito d’acqua e messo in giardino. Le dimensioni del vaso nero sono abbondanti, basterebbe anche un vaso da 35, ma ai loti piace avere molto spazio.

In questo modo si suddivide tutto il rizoma, dopodichè la cosa migliore è invasare subito i tuberi, in modo da avere il miglior attecchimento.

Segue: Invasare le ninfee rustiche

Lascia un commento