rose lillipuziane

dedicato al mondo delle rose

rose lillipuziane

Messaggioda mowrer » martedì 15 gennaio 2008, 16:34

Intanto saluti e complimenti ai partecipanti al forum da un novizio.
Gradirei un parere di amici più esperti; è impossibile, come penso, fare sopravvivere queste piccole rose in fiore forzate in serra in questo periodo, che ci portano un soffio di primavera nel profondo inverno?
grazie
mowrer
 
Messaggi: 2
Iscritto il: martedì 15 gennaio 2008, 16:29
Località: Napoli

Messaggioda Violette » martedì 15 gennaio 2008, 20:25

Mha, vEdendo da dove scrivi secondo me no!
Lì le temperature dovrebbero essere miti e quindi buone. L'unica cosa è che mettendole fuori entreranno in fase di dormienza (anche se un pò in ritardo, povere) e ti rifioriranno presunibilmente questa primavera. Se vuoi provare a mantenerle fiorite dovresti tenerle in serra o in veranda, secondo me.
Comunque posso solo anticiparti che quelle piccoline lì son nate sotto una cattiva stella! Haimé attirano la ticchiolatura come un magnete attira il ferro!
Ah già, dimenticavo....BENVENUTO!!!! :mrgreen: :wink:
Violette
 
Messaggi: 645
Iscritto il: martedì 29 maggio 2007, 17:42

Messaggioda malazzar » martedì 15 gennaio 2008, 23:38

ticchiolatura? cos'è un altro fungo?.... :twisted:
ho appena fatto un ordine considerevole di rose lillipuziane da barni, arrivano a metà febbraio, domando alla frase che le mini rose sono nate sotto una cattiva stella intendi le sue o in generale tutte le lillipuziane sono delicate e non sopravvivono molto facilmente? :verysad:
le mie devo esser poste su vasche ben drenate a sole pieno fino alle 14, in un clima abb. umido come può essere Venezia.
malazzar
 
Messaggi: 163
Iscritto il: mercoledì 21 novembre 2007, 11:49
Località: Venezia zona 8

Messaggioda WisteriaLane » mercoledì 16 gennaio 2008, 0:07

diceva della ticchiolatura suppongo... in effetti ora che ci penso anche le mie... sennò non sono particolarmente difficili. solo che più penso alle rose lillipuziane più mi paiono un esperimento senza senso... non ci trovo molto.
WisteriaLane
 
Messaggi: 9181
Iscritto il: venerdì 6 ottobre 2006, 1:30
Località: Bologna lat=44.4933126384, lon=11.2826591346

Messaggioda malazzar » mercoledì 16 gennaio 2008, 0:24

anch'io al momento non sono una patita di lillipuziane, ma non ho spazio, e sono stufa di vedere geranei su quella vasca, adorando le rose provo con quelle piccole, spero che l'effetto in primavera sia soddisfacente. :wink:
sapete suggerirmi se devo prestare particolari attenzioni quando le pianterò?
malazzar
 
Messaggi: 163
Iscritto il: mercoledì 21 novembre 2007, 11:49
Località: Venezia zona 8

Messaggioda Violette » mercoledì 16 gennaio 2008, 0:49

Potrebbe essere un bell'esperimento il tuo...Tienici aggiornati!
Poso consigliarti di essere prodiga di trattamenti con verderame e di tagliarle parecchio in inverno, oltre che di asportare i fiori appassiti durante la bella stagione!
Un pò come le altre rose insomma insomma...Solo un pò più frequenti i trattamenti!
Magari le rose di Barni non sono come quelle del supermenrcato, che sembra quasi le vendano con l'inoculo delle più svariate malattie da tanto facili che sono ad ammalarsi! :twisted:
Cattiva questa....
Violette
 
Messaggi: 645
Iscritto il: martedì 29 maggio 2007, 17:42

Messaggioda LILANDT83 » mercoledì 16 gennaio 2008, 14:13

Bhè anche io adoro le lillipuziane non mi hanno mai tradito, fioriscono continuamente e sono belle anche e sopratutto nel fogliame. Facili e piccole si adattano ovunque purchè ci sia abbastanza luce e sole :wink: LE Rose in vendita non sono inoculate con virus ma semplicemente escono dalla serra nascono da stock provenienti da micropropagazione in ambienti sterili ed ermetici, quindi non appena fuori sono appetitosissime per parassiti e funghi dato che non sono state mai "provate" da malattie si trovano impreparate, ma se siamo capaci di notare i sintomi in tempo...Niente paura sopravvivono benissimo!!! Io la prima miniatura la persi perchè trascurai lo ioidio ossia la muffetta bianca, distrusse un cespuglietto splendido!!! :verysad: Ma ora ho comprato l'antifungino da spruzzare non appena vedo anche un millimetro di muffetta!! Prevenire è meglio che curare!! :wink:
LILANDT83
 
Messaggi: 3004
Iscritto il: martedì 2 maggio 2006, 13:34
Località: Napoli

Messaggioda mowrer » mercoledì 16 gennaio 2008, 15:42

grazie a tutti dei consigli; condivido il problema degli afidi, ogni volta che le ho comprate li ho sfamati benissimo e mi hanno ringraziato, quegli assassini verdi
mowrer
 
Messaggi: 2
Iscritto il: martedì 15 gennaio 2008, 16:29
Località: Napoli

Messaggioda Vitalba » mercoledì 16 gennaio 2008, 17:20

Io ho sempre avuto delle buone esperienze con le mini rose, che ho sempre comprato dal fiorista (che non è molto meglio del super e senz'altro molto peggio di Barni).

L'anno scorso ho comprato questa rosa in febbraio... nonostante Luca prevedesse che avrebbe preso anche i porcini :lol: ciò non è successo (anche perché l'ho messa in un posto ben arieggiato).
L'unico fastidio è che l'ho comprata rosa ed è fiorita in arancio (anche a novembre, col freddo).
Afidi pochi: preferiscono la Iceberg.

1. appena portata a casa
Immagine

2. a giugno
Immagine

3. In tarda estate
Immagine
Vitalba
 
Messaggi: 5063
Iscritto il: giovedì 5 ottobre 2006, 15:16
Località: Venezia (bosco sulle colline di Vicenza, 150 mt. s.l.m.)

Messaggioda malazzar » domenica 20 gennaio 2008, 15:28

Come si può fare una talea di minirosa?
quando?
malazzar
 
Messaggi: 163
Iscritto il: mercoledì 21 novembre 2007, 11:49
Località: Venezia zona 8

Messaggioda androse » lunedì 21 gennaio 2008, 9:33

ciao Malazzar, anch'io abito vicino a te o quasi e devo dirti che questo tipo di rose si propagano facilmente per talea, devi fare, come con le talee delle altre rose, tagliare obliquo un pezzetto di ramo non troppo giovane, intingerlo prima in acqua e poi in ormone radicante, preparare un composto di letame, sabbia per incalmi e terra, il tutto settacciato finemente , bagnare ogni tanto, aspettare che passi l'estate e poi se tutto tiene, (germogli e poi foglioline) piantare in vaso o in piena terra, io però per esperianze professionali ti consiglio nei vasi, sono più controllabili, e poi si ammalano meno di ticchiolatura, spero di esserti stata utile e buon lavoro! P.S. salutami Venezia
androse
 
Messaggi: 464
Iscritto il: lunedì 14 gennaio 2008, 16:45
Località: venezia

Messaggioda LILANDT83 » lunedì 21 gennaio 2008, 13:29

Bella la lillipuziana di Vitalba!! :D
LILANDT83
 
Messaggi: 3004
Iscritto il: martedì 2 maggio 2006, 13:34
Località: Napoli

Messaggioda marilina » martedì 22 gennaio 2008, 11:15

questa discussione giunge a proposito volevo anch'io parlare delle mini rose.Ne ho avute in anni passati, circa 12-15 anni fa, stipate sul davanzale di una finestra a sud riparata anche da un muro, non avevo altro posto ma vivevano splendidamente, comprate al mercato per due lire sono diventate enormi tanto che sono morte solo perchè non avevo spazio per vasi più grandi.
Mi ricordo di quella con rose piccolissime, rosso scarlatto con foglie mignon che aveva raggiunto proporzioni ragguardevoli sempre continuamente fiorita, o di una giallo albicocca addirittura diventata rampicante per circa un metro, un'altra con fiori appena un po' più grandi rosa porcellana che tuttora sopravvive, ormai ridotta ad una larva riferito al grande splendore di un tempo, in un vaso a ovest ma che non mi dà alcuna soddisfazione nonostante le cure!
Ho acquistato altre mini rose e le ho poste in piena terra in giardino, al sole, a mezz'ombra, all'ombra... ce ne fosse una che si fosse degnata di darmi un briciolo di soddisfazione! eppure non le ho fatto mancare nulla: ne' concimi liquidi e solidi,naturalmente dati perchè non vedevo risultato con un tipo non in contemporanea, ne' pacciamatura, nè pulizia di afidi... sono tutte mezze morte anche d'estate, fiori scarsissimi, molta ticchiolatura e oidio.

per mia disgrazia me ne hanno regalte 2 bianche, belle per circa un mese, al che vedendo che i vasi erano troppo piccoli e avevano finito di fiorire decido di metterle in vasi ci circa 30 cm di diametro. da allora solo oidio a iosa! sono al sole riparate dal portico continuano a svilupparsi ma mai sane nonostante gli spruzzi di prodotti specifici, la defogliazione, che non è servita a nulla. Produconpo obrobri di fiori che mi fanno impressione!

Ora un'altra signora per farmi felice mi ha regalato circa 20 gg fa un'altra mini rosa rosa! per adesso è tutta contenta e vezzosa appiccicata al vetro di casa dalla parte esterna in un poggiolo a est ma già lo so come va a finire!!!

PERCHE'? perchè prima mi venivano splendide in un paese dov'era più freddo di dove vivo adesso, senza tante cure e attenzioni?
qualcuno sa darmi una risposta? o sono proprio la gran massa di mini rose che vengono commercializzate adesso che non sono più in grado di svilupparsi una volta forzate per fiorite.

in ultimo vicino una mini rosa a foglie mignon che ho visto secca nel giardino dopo averlo acquistato si è sviluppata una nuova esile pianticella rampicante ora è alta circa 70 cm ed ha 2 rami ma promette bene. è cresciuta fuori aiula, tra i sassi, la espianto adesso o aspetto che si fortifichi?
saluti a tutti
marilina
 
Messaggi: 2378
Iscritto il: martedì 2 ottobre 2007, 13:25
Località: vicenza

Messaggioda milli » domenica 3 febbraio 2008, 17:58

Leggendo , mi è venuta voglia di provare, forse anche per fare un po' di esperienza su di loro e anche per averle vicine sul terrazzo ( me le godo di più- almeno spero!)
Dove si possono acquistare di buona qualità?
Ciao
milli
 
Messaggi: 2718
Iscritto il: mercoledì 3 ottobre 2007, 16:38
Località: basso lodigiano, vicino al Po, clima padano, USDA 8a

Messaggioda malazzar » lunedì 4 febbraio 2008, 21:13

milli ha scritto:Dove si possono acquistare di buona qualità?
Ciao


io mi sono affidata a Barni in questo forum tutti ne parlano bene, :lol: e il costo è molto basso. a fine febbraio ti faccio sapere se arrivano e in che condizioni. :verysad:
www.rosebarni.it
malazzar
 
Messaggi: 163
Iscritto il: mercoledì 21 novembre 2007, 11:49
Località: Venezia zona 8

Messaggioda milli » mercoledì 6 febbraio 2008, 20:06

Grazie per il suggerimento.
Ho dato un'occhiata e mi son persa. Meglio, le avrei prese tutte....
milli
 
Messaggi: 2718
Iscritto il: mercoledì 3 ottobre 2007, 16:38
Località: basso lodigiano, vicino al Po, clima padano, USDA 8a

Messaggioda Ely » giovedì 7 febbraio 2008, 11:36

Ciao ragazzi, forse arrivo in ritardo :wink:
ma c'è anche un'interessante articolo di Lucis sulla coltivazione delle minirose in vaso che può dare spunti e qualche sicurezza in più :)
Ely
 
Messaggi: 3790
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2006, 10:19
Località: Rimini, entroterra

Messaggioda marilina » domenica 10 febbraio 2008, 12:58

Ciao sono di nuovo in quest'argomento. Ieri ho avuto tempo di spostare le mini rose, che mi avevano deluso in piena terra, in vasi capienti così da potergli offrire più sole e vedere se mi daranno risultati più soddisfacenti.
Mi sono molto meravigliata poichè quando ho tolto dalla terra queste piante ho notato che tutte non provenivano da un'unica pianta a differenza delle rose diciamo normali, anche se minute e a piccoli fiori, ma erano singoli rami ognuno con le sue radici, proprio come fossero tutte talee raccolte a gruppi di 4 in un unico vaso.
al momento dell'acquisto, fatto in momenti e negozi diversi, le avevo scelte per la bellezza dei fiori che in realtà non erano proprio piccoli ma circa 7-8 cm mentre quelle che ho avuto in passato erano roselline di 2-4 cm. Mi vien da pensare se effettivamente non siano solo talee di piante ben più robuste e non vere minirose.

un'altra cosa: mi son ricordata che circa 10 anni fa visitai un giardino privato vicino Brescia dove molte minirose di vario tipo, ma sempre con piccoli fiori alcune delle quali uguali alle mie che vivevano sul davanzale, erano cespugli di una certa dimensione tanto che nascondevano la rete di recinzione alta oltre un metro. un dubbio in più per quel che riguarda la qualità delle nuove mini rose che ci invadono.

qualcuno più esperto può dirci qualcosa al riguardo e toglierci i dubbi? :(
marilina
 
Messaggi: 2378
Iscritto il: martedì 2 ottobre 2007, 13:25
Località: vicenza

minirose

Messaggioda impetumfluminis » giovedì 17 novembre 2011, 16:38

Ciao,

piu che dalla ticchiolatura e dall'oidio le minirose sono attaccate da critiche feroci. :verysad:

Io ho provato le mini di Barni in primavera e poi ho fatto acquisti sia alla Campanella sia da Viiridea a Vicenza con minirose di Kordes e Poulsen.

C'è una bella differenza, le Barni comprate a radice nuda in primavera e le altre comprate in vaso in maggio.

Domani vi posto le foto.
impetumfluminis
 
Messaggi: 46
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 23:33
Località: campodarsego

Messaggioda marilina » venerdì 18 novembre 2011, 9:32

è bello che sia stato riportato su questo topic. io posso fare il punto sulle mie minirose citate allora e spero anche altri.

le minirose bianche dopo il rinvaso in vasi da 30cm prima hanno avuto un periodo di malattie continue poi pian piano si son stabilizzate, sono abbastanza belle e piacevoli e si ammalano assai meno, tali e quali come e altre rose. la varietà è un po' scocciante perchè non perde i petali e seccano tutte intere quindi se non li tagli sono orribili ma per il resto la riuscita è molto buona.
quella rosa è diventata biancastra con qualche misero accenno rosa, non è mai diventate bella anzi mi ha scocciato proprio restia ad ogni cura. una rosso fucsia è lunatica nel tempo ha alternato momenti di splendore e momenti di decadimento ma tornando indietro proprio non ne val la pena anche se in se le rose sono carine, però più che minirosa mi sembra una rosa normale alta sui 50/60cm.


quest'anno ho acquistato altre minirose. una è molto bella ma na vera rogna sempre con l'oidio. io pigra come sono non è che intervengo, mio enorme difetto! :evil: un'altra color arancio invece si è discretamente mantenuta e conto che in primavera sarà ancora meglio.

delle minirose datami da una forumista son ben attecchite (avevano già radici) e sono di una varietà poco comune che però ho visto in una grande aiuola a milano. sono resistenti, autopulenti abbastanza fiorifere ma non fitte di foglie, forse appunto più adatte ad una bordura che non in vaso, ma è il primo anno che le ho.
rimpiango però sempre le vecchie e mi chiedo che fine hanno fatto visto che non si trovano più in giro!

impetumfluminis aspettiamo le foto per capire quali siano più affidabili.
marilina
 
Messaggi: 2378
Iscritto il: martedì 2 ottobre 2007, 13:25
Località: vicenza

Prossimo

Torna a in nome della rosa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite