aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

progettiamo insieme i nostri spazi verdi

aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda inge » giovedì 3 maggio 2012, 16:49

ciao a tutti.

prima, come la mamma mi ha insegnato, le presentazioni: eccomi.. ingegnere dal pollice nero.. aspirante terrazzauta.. , dopo anni a milano in una casetta piccola piccola senza neppure un balcone, finalmente con un terrazzo e tanto desiderio che divenga la stanza verde della propria casa.
Dopo mesi a sfogliare/studiare il vostro forum.. con la bocca aperta per i post del morris.. di macqua'.. di greg.. le bricoidee geniali di tazzina... le incursioni di luca... (chiedendo scusa a tutti gli ottimi altri che non cito solo per brevita') eccomi a chiedervi un aiuto per la sistemazione della mia nuova terrazza....

allora.. prima di tutto una piantina

Immagine

si tratta di una terrazza rettangolare di circa 15 x 4 m, al cui centro e' collocata una veranda...
lasciando ai due lati due rettangoli ci circa 20 mq ciascuno...

ottavo piano zona nord di milano, esposizione nordovest, molto vento fino ad ora (abito li' da un paio di mesi), libero di fronte.

idee che mi sono fatto leggendo i vari suggerimenti qui su CdG:

dividerei il terrazzo in due "stanze"..
la prima (quella a sinistra) zona relax... divani.. lettura.. magari un bel drink con il caldo...
la seconda (quella di destra, in collegamento con la zona cucina/tv interna) e' la zona pranzo esterna.. BBQ.. tavolo e sedie..


ecco qualche foto della prima stanza

Immagine

la finestra e' della mia camera da letto...

Immagine

grigliato attraverso cui si intravvede il terrazzo del vicino...

Immagine

ringhiera frontale del terrazzo..

Immagine

qui si vede parte della veranda che e' "immersa" nel terrazzo..


ho appena inserito del grigliato e delle vasche rettangolari 100x80 cm con trachelosperum (due piante per vasca) e clematis (una per pianta.. diverse per ciascuna vasca.. jackmanii, batesman, piilu) per avere sia verde che fiori.. (urge un po' di privacy vista l'adiacenza del terrazzo del vicino)

poi qualche acquisto d'impulso mentre visitavamo il vivavio (lo so.. lo so.. che non si dovrebbe... ma era tutto cosi' meraviglioso e promettente)

pelargoni sul tavolino... surfinie.. lavanda.. e margheritine sulle fioriere (anche una fuchsia...)

(nota di arredo: sui divani in legno sono previsti dei cuscini bianco crema.. visto il tempo ballerino di queste settimane a milano, attendono impilati in veranda che arrivi un we senza pioggia)

l'altro lato e' ancora quasi completamente spoglio...

ecco qualche foto

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

e tranne lo stentato ulivello trapiantato questo natale dalla calda lecce nella fredda (veranda) di milano e sopravvissuto(?) alle polveri della ristrutturazione e qualche vaso in attesa di collocazione e' tutto ancora da pensare...

alla base lungo tutta la ringhiera pensavo di collocare dei vasi non troppo grandi (il peso!) in cui collocare sia qualcosa di ordinato (una mini siepina che dia ordine e un tocco geometrico?) che qualcosa di fiorito e cascante...

lo stile della casa e' decisamente moderno e minimalista e ci piacerebbe che anche il terrazzo seguisse un po' questo nostro gusto...

sarei lieto di leggere vostri suggerimenti su quali piante e dove.. accostamenti... suggerimenti per far resistere il mio tanto desiderato verde al vento...

grazie,
ciao,
emanuele
inge
 
Messaggi: 13
Iscritto il: lunedì 30 aprile 2012, 14:53
Località: milano, centro

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda Gabriella.C » giovedì 3 maggio 2012, 20:37

Ciao inge, benvenuto nella CdG! :D
Appena ho visto questa tua foto...

http://i1074.photobucket.com/albums/w40 ... G_0262.jpg

... mi è venuta in mente un'immagine del giardino della Ely, questa...

http://i221.photobucket.com/albums/dd37 ... 009128.jpg

Mi sembra un posto comunque riparato, dove una clematide possa stare davvero bene.
Quella utilizzata dalla Ely è una Clematis 'Miss Bateman'.
A me piace l'idea di una Clematide sul tetto. :wink:

Ho letto che hai inserito due falsi gelsomini per ogni vaso, non vedo bene le piante, ma ho paura che siano troppi, uno a vaso è sufficiente, perchè è una pianta che sviluppa un notevole apparato radicale, poi per farle crescere in modo che alla base i rami non rimangano privi di foglie è opportuno metterli a dimora con i rami il più possibile in orrizzontale (forma a candelabro).
Ciao Gabriella
Gabriella.C
 
Messaggi: 955
Iscritto il: domenica 24 agosto 2008, 12:12
Località: Provincia di Bologna

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda inge » giovedì 3 maggio 2012, 21:00

Ciao Gabriella,

grazie peri suggerimenti.

Leclematis ci piacciono tantissimo (le abbiamo messe trai gelsomini per godere dei loro meravigliosi fiori) ed in effetti la miss bateman e' quella che ci sta dando le prime gioie.. E' fiorita subito (abbiamo preso una piantina piccina.. 40 cm) e ci allieta da un mesetto con ben 5 fiori (aperti a scalare...ma il primo e' appassito solo oggi..)...
Per i falsi gelsomini...anche il vivaista ci aveva messo in guardia.. Ma vistala nostra voglia di creare prima possibile una parete verde tra noi e i nostri vicini ci ha consigliato dei vasi grandi (vasche rettangolari di 100x40x40) nei quali per ora stanno prosperando bene.. E' stata una scelta "veloce" e non dubito che possa essere necessario rivederla in seguito... Ma per ora li coccoliamo tanto affinché crescano presto e coprano tutta la griglia...

Avevamo anche paura degli effetti del vento e non sappiamo come reagiranno alla brezza/vento quasi sempre presente

La foto che hai mostrato e' stupenda... Penso proprio che appena crescerà la bateman la faremo inerpicare sull'angolo...
Nell'altro angolo (quello del divano) cosa consiglieresti? Ci vedrei bene una pianta svettante... Un bamboo o qualche graminacea da portammento molto slanciato....

Grazie ancora,
Ciao,
Emanuele
inge
 
Messaggi: 13
Iscritto il: lunedì 30 aprile 2012, 14:53
Località: milano, centro

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda Gabriella.C » giovedì 3 maggio 2012, 23:43

Emanuele, a me le graminacee stanno regalando grosse soddisfazioni in giardino, in ogni stagione dell'anno, nonostante il nostro clima. :verysad:
Come graminacea con portamento compatto, verticale, ti consiglio il Panicum virgatum 'Heavy Metal'.

http://www.vanriel-siergrassen.nl/catal ... h=&lang=en

Sul bamboo ho qualche dubbio, non sulla bellezza, quanto sul fatto che tu/voi riusciate a garantirgli le condizioni favorevoli affinchè vi possa soddisfare.
Non fraintendetemi, non metto in dubbio le vostre capacità, ma credo che abbia bisogno di spazio, terreno con la giusta umidità, una posizione corretta, altrimenti non rende come dovrebbe (sempre un mio parere personale).

Stavo guardando i muri della casa, cosa ne pensi assomigliano al pavimento del terrazzo di Greg?

http://i298.photobucket.com/albums/mm27 ... zo0049.jpg

... cosa ne dici di inserire qualche ciuffo di Hakonechloa macra 'Aureola', proprio come si vede in questa foto, non dimenticare di aggiungere qualche arbusto di piccole dimensioni sempreverde dalla forma geometrica, come il classico Buxus.

Ti scrivo il collegamento per vedere la discussione di clo70, in cui manidiforbice ha messo in evidenza un progetto per terrazzo realizzato a Ferrara, trovato su una rivista del settore, dal quale potete prendere spunto per alcune piante da prendere...

viewtopic.php?f=4&t=28801&start=20

Magari trovi qualche spunto interessante.
Ciao Gabriella
Gabriella.C
 
Messaggi: 955
Iscritto il: domenica 24 agosto 2008, 12:12
Località: Provincia di Bologna

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda inge » venerdì 4 maggio 2012, 8:08

Grazie per la dritta sul bamboo (peraltro siamo assolutamente alle prime armi...)... Il panicum della foto mi sembra bellissimo...lo cercherò in giro...

Il terrazzo di Ferrara che citi mi aveva colpito tantissimo... La scelta del divano in legno (invece di qualche più moderna versione grigia di rattan sintetico) l'abbiamo fatta dopo averlo visto... Per avere un effetto del genere dietro i divani mi sa che dovrei sollevare le vasche attuali... (proverò a fare una foto e portarla più tardi) per far emergere le piante basse con portamento cascante... Meglio pensarci adesso che il trachelospermum e' ancora "gestibile" sul grigliato...

Ieri sera ho fatto un giro sul (thread che parla del) terrazzo di greg... Sempre bellissimo... Gli accostamenti di colore sono in effetti ehm... copiabilissimi!

Ciao, grazie ed a presto,
Emanuele
inge
 
Messaggi: 13
Iscritto il: lunedì 30 aprile 2012, 14:53
Località: milano, centro

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda Manuelafragrans » venerdì 4 maggio 2012, 9:01

Ciao Emanuele e benvenuto.

Sono la meno indicata a dar consigli per piante da terrazzo, mai ne ho avute e mai ne avrò.
Però un paio di dritte te le posso dare :wink:

Clematis: di solito le metto in piena terra, ma la primavera scorsa, da beota quale sono, non avendo rivisto la Mrs Cholmondeley, ho preso la vanga per far una nuova buca..... Solo a quel punto ho potuto constatare che le radici erano ben vive; visto che ormai l'avevo disturbata, ho deciso di metterla in vaso:
Immagine
e, a quanto pare, ha gradito.
Considera che è una tra le più rifiorenti. Praticamente, togliendo i fiori appassiti, ieri, ho visto tra le foglie i nuovi bocci già pronti :o

Vedo che hai un olivo..... ma il vaso mi pare decisamente piccino.
Che ne vuoi fare?
Manuelafragrans
 
Messaggi: 1239
Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2009, 9:49
Località: colline di Cantagrillo (mt.100 slm), Pistoia

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda manidiforbice » venerdì 4 maggio 2012, 9:23

Anche a me Gabriella è subito venuto in mente il terrazzo di Ferrara, che peraltro ha una veranda centrale (in quel caso utilizzata come zona tavolo, cosa che non scarterei, inge, dato che dici che c'è un notevole vento). Lo stile, da quello che scrivi è abbastanza simile a quello da te cercato.

Non ho capito però esattamente quanto sole ci sia, perché nord-ovest vuole dire sole nel pomeriggio, ma è più ovest o più nord?
La zona a destra quanto sole riceve?

Scusa se sono molto franca, ma surfinie &C. non sono propriamente adatte allo stile (ma sono annuali e quindi l'anno prossimo puoi cambiare). :mrgreen:
A dire il vero anche un'abbondanza di clematis non è proprio in linea con lo stile minimalista, a meno che non se ne scelgano di discrete e dal fiore piccolo, quindi alla fine molto simili al falso gelsomino. A proposito di questi, la scelta di lasciarli lì per poi spostarli in vasi più capienti quando saranno più grandi e non avranno più spazio.... mi lascia molto perplessa, soprattutto in termini di fatica: è molto più semplice farlo ora che hanno un apparato radicale piccolo e non si sono completamente aggrovigliati ai grigliati, che districarli un domani sia sopra che sotto.

Io ragiono sempre in termini di: che cosa farei se il terrazzo fosse il mio, quindi butto lì delle idee. A tal proposito prenderei in considerazione, per riempire con un gruppo di vasi un angolo piuttosto in ombra le hosta, in particolare quelle variegate o con foglia chiara, che aiutano a schiarire gli angoli più bui. Le hosta sono molto adatte alla coltivazione in vaso, così come gli agapanthus (ma questi ultimi vogliono più sole e stanno bene, a mio parere, in vasi alti).

Dimenticavo... bene arrivati a voi e al vostro terrazzo :D
manidiforbice
 
Messaggi: 3389
Iscritto il: venerdì 28 marzo 2008, 12:10
Località: San Giovanni in Marignano - RN

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda chiarabroc » venerdì 4 maggio 2012, 9:49

verrà un capolavoro!
io vi leggo, consigli non ne do perché ho il giardino e di vasi so poco, ma vi leggo..
chiarabroc
 
Messaggi: 1385
Iscritto il: sabato 19 giugno 2010, 11:46
Località: campagna pavese - usda 8

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda inge » venerdì 4 maggio 2012, 10:08

grazie.. grazie per i contributi

@manuelafragrans
l'olivo e' un gentile ricordo della terra della mia compagna.. accanto ad un limone della costiera (ancora da acquistare, omaggio alle mie radici) pensavamo di trovare loro un degno posto sul terrazzo (con sole) concordo con te sul vaso.. i lavori impazzavano in casa a dicembre e dovevamo sistemare l'olivo le cui radici erano ancora imprigionate in una piccola fitocella.. la parte superiore dell'apparato radicale e' addirittura emerso per cui urge travasarlo... lo vediamo pero' cosi' stentato (durante l'inverno e'rimasto al caldo nella serra/veranda.. ma ha preso tanta polvere...) che non osavamo intervenire ora... ma forse e' un errore... (siamo davvero alle prime armi.. ed armati di libri e letture su internet stiamo cercando di imparare)


@manidiforbice
concordo completamente con te sullo stile...
l'acquisto di trachelo e clem sono stati dettati dalla urgenza di mettere qualcosa che crescesse velocemente sul grigliato... (nel medio immaginiamo una prevalenza di graminacee su sfondo del trachelo.. con le clem molto "tenute a bada") anche le surfinie e margherite sono solo un veloce tentativo di mettere un po' di colore nell'attesa di capire e progettare bene.. lo stile della terrazza di ferrrara e' quanto piu' si avvicina al nostro gusto...
(anche per formare/confermare il nostro gusto in tema di verde appena agli inizi...)

ma:
al posto della pergola noi abbiamo una serra/veranda (nella quale pranziamo) quindi immaginiamo anche un verde che sia bello da vedere sia in primavera/estate che in autunno/inverno dall'interno (invece la sistemazione di cui parliamo mi sembra molto "da bella stagione")

per quanto riguarda l'orientamento e' proprio a nord-ovest (quindi circa a 45° rispetto al nord) il sole si affaccia circa alle 13:30 e resta fino al tramonto, d'inverno e' molto basso, ma d'estate (mi dice la vicina) il tutto diventa assolatissimo e caldissimo (sto addiritura pensando ad un sistema permanente di nebulizzazione dell'acqua... ma che costi stratosferici)

vista a collocazione della veranda (e la disposizione del tetto) la zona a sinistra e' piu' assolata di quella a destra in particolare l'angolo dove si trova l'ulivo e' abbstanza in ombra (anche se luminosa) per quasi tutto il giorno (motivo in piu' per cui stiamo pensanso di spostarlo... magari all'angolo con la ringhiera... ma temiamo che il vento faccia peggio del poco sole.. consigli?

grazie mille e tutti,
emanuele
inge
 
Messaggi: 13
Iscritto il: lunedì 30 aprile 2012, 14:53
Località: milano, centro

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda inge » venerdì 4 maggio 2012, 10:25

ecco una foto con il particolare delle vasche dietro la struttura dei divani..
ripensando ai suggerimenti sul terrazzo di ferrara pensavo di sollevare il tutto di circa 30 cm.. in modo da portare i casi a sfiorare la parte superiore dei divani e consentire un allestimento che ricalchi molto quel terrazzo...

Immagine

controcampo

Immagine

cosa ne dite? non ho mai visto vasoni cosi' grandi sospesi a 30 cm dal pavimento... ma cosi' in basso alla fine si vede solo cio' che si "arrampica" sul grigliato o svetta (come il panicum virgatum che consigliava gabriella)...

ciao,
emanuele
inge
 
Messaggi: 13
Iscritto il: lunedì 30 aprile 2012, 14:53
Località: milano, centro

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda Manuelafragrans » venerdì 4 maggio 2012, 11:36

:mrgreen: Anche io devo essere franca: Milano, terrazzino, ingegnere....tutto fa presupporre un gradevolissimo "stile minimale"...
Ma, maaa, vedo un olivo (tenero ricordo di una terra natìa), sento parlare di limone (che mi fa ricordare la Sicilia?), sono stati messi gerani e surfinie.... insomma io sento una gran voglia latente di opulenza, colore e calore :wink: .

Magari sbaglio, eh!
Però mi sento in dovere di fare il gufaccio: "sei proprio sicuro dello stile che hai pensato? magari fa molto tendenza, ma magari ti piacerebbe godere di altro.

Ecco, ci hai pensato bene?

Ok, se è lo stile minimale che davvero vuoi.... non chiedere a me :lol: :lol: :joke: 8) non ci riesco proprio! :grin:

(Ma rimango a disposizione per qualsiasi cosa, nel mio piccolo, io possa fare :wink: )

Ah, per l'olivo, puoi rinvasare quando vuoi: se non strapazzi troppo le radici nel travaso e se hai cura di bagnare bene nei mesi successivi. Naturalmente rimanda anche le concimazioni.
Poi, ma chiedi conferme a chi di terrazze se ne intende più di me, metti un vasone adeguato... ché ripetere l'operazione tutti gli anni mi pare un po' laborioso!
Manuelafragrans
 
Messaggi: 1239
Iscritto il: venerdì 13 febbraio 2009, 9:49
Località: colline di Cantagrillo (mt.100 slm), Pistoia

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda LallaLella » venerdì 4 maggio 2012, 11:48

Ciao, anch`io sono una nuova terrazzauta, per cui inesperta, e sto leggendo avidamente il forum, non solo quello odierno ma anche quello "passato". A questo proposito ho trovato degli articoli di due forumisti molto ingegnosi per rialzare dei vasconi come interessava a te.
http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... dd=2235877
Seguo il tuo tread cercando spunti anche per il mio!
LallaLella
 
Messaggi: 42
Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2012, 2:54
Località: genova centro

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda manidiforbice » venerdì 4 maggio 2012, 12:38

Anche a me piace l'effetto dei vasi rialzati, mettono in risalto le piante ed i volumi, ma nel terrazzo di Ferrara, le piante alle spalle dei divani hanno una diversa forma e soprattutto compattezza. Il piede del falso gelsomino tende a spogliarsi, quindi rischi di mettere in primo piano i 'buchi' che il rampicante lascerebbe. Un buon compromesso potrebbe essere alzare i vasi solo di un poco, ma fare il rivestimento dell'altezza dei divani. In questo modo sarà il rivestimento stesso a coprire visivamente i buchi, l'impianto di irrigazione (se lo fate, io lo consiglio), ecc.

L'ulivo spostalo nella parte sinistra poverino. Potresti metterlo o accanto alla serra, oppure nell'angolo dei divani. Opterei per una fioriera in legno o, se lo metti tra i divani, con il rivestimento di cui sopra che gira intorno anche a lui.

Il passaggio tra serra e ringhiera intendete lasciarlo libero? Se la risposta è no, dato che all'interno ci pranzi, io suggerirei delle fioriere, sempre in legno, che riempano tutto lo spazio e alte quasi quanto la ringhiera (o per lo meno il rivestimento), con vegetazione che dall'interno vi incornici la vista sulla città... ma eventualmente poste su ruote, in modo che all'occorrenza possano essere sfilate agevolmente. Lì potresti ricreare, pari pari la composizione di quel terrazzo e inserire le graminacee, che al vento ondeggeranno (l'ho scritto io? vabbé, passiamo oltre).

... però... pensate seriamente alla domanda che vi ha posto Manuelafragrans... ci sono due anime su quel terrazzo!
manidiforbice
 
Messaggi: 3389
Iscritto il: venerdì 28 marzo 2008, 12:10
Località: San Giovanni in Marignano - RN

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda inge » venerdì 4 maggio 2012, 14:24

beh... cosa posso dire...
avete ragione..
un po' di contraddizioni ci sono..
da un lato l'infantile desiderio di tornare bimbi nel terrazzo di casa.. di stile decisamente country...
dall'altro il piacere per le linee pulite ed essenziali...
quando giriamo per il vivaio si risvegliano le nostre memorie infantili...
poi torniamo a casa e rientriamo nei nostri gusti di oggi...decisamente piu' essenziali e minimal..

chissa' che non si possa vivere bene anche nella contraddizione dello stile... e magari partire dalla situazione che vedete e farla evolvere lentamente e capire dove atterra veramente il gusto...

@LallaLella: grazie! una soluzione fantastica... ho sfogliato tanto il forum attuale ma mai l'archivio... mi sa che mi sono perso tanto... comunque la soluzione e' proprio perfetta... io penso di coprire il tutto poi con una lastra di acciaio zincato o alluminio o, al limite, dei panelli di legno tinti grigio chiaro... sempre per restare in stile moderno (ah.. le contraddizioni...) mano a mano che procedero' postero le foto,grazie ancora

@manidiforbice: il piede dei trachelo pensavo appunto di riempirlo con le piante citate nel terrazzo estense, dovrebbero coprire decisamente... al momento peraltro alla base il numero di nuovi getti e' rilevante.. per il passaggio davanti alla serra, mi piace la tua idea.. di avere una massa che si muove al vento.. provero' qualcosa e postero' le foto per i suggerimenti

ciao,
emanuele
inge
 
Messaggi: 13
Iscritto il: lunedì 30 aprile 2012, 14:53
Località: milano, centro

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda manidiforbice » venerdì 4 maggio 2012, 17:26

il piede dei trachelo pensavo appunto di riempirlo con le piante citate nel terrazzo estense, dovrebbero coprire decisamente...

non tutto il quelle fioriere voglio sperare :P
manidiforbice
 
Messaggi: 3389
Iscritto il: venerdì 28 marzo 2008, 12:10
Località: San Giovanni in Marignano - RN

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda inge » mercoledì 16 maggio 2012, 10:18

Ciao a tutti,

dopo qualche giorno di assenza vi aggiorno sui piccoli progressi del terrazzo...

allora... montata una struttura per rialzare i vasi (fatta in legno impregnato e non in ferro come suggerito da LallaLella perche' non ho trovato materiale adatto ad esterni nei vari brico centers)

ecco una foto di un dettaglio del montaggio in opera

Immagine

dopo una serata passata a staccare gentilmente il trachelospermum e le clematis dal graticcio (accidenti come crescono un poco piu' di un mese..) rialzare i vasi e riposizionare il tutto su traliccio... sisi.. lo so che il Morris avrebbe molto da ridire sul posizionamento.. lui che raccomanda di stare attento al posizionamento di ogni fogli per avere una aspetto naturale... ma era quasi mezzanotte ed eravamo stanchissimi.. imploro venia...

siamo passati a fare qualche inserimento...

ecco che alla base dei trachelo e clem abbiamo prvato ad inserire:
ilex crenata e rosmarino prostrato

Immagine


nel vaso accanto una gardenia (lasciata nel suo vaso.. e' solo un esperimento.. temo che la posizione omrbreggiata che richiede ed il terreno piu' acido mal si concilino con la posizione attuale - che prende sole credo dalle 15 - e il terreno del vascone in cui devono stare bene trachelo e clem) e un helicrisum italicum (che mi ha fatto innamorare per questo suo meraviglioso profumo di liquirizia)


Immagine

ecco la vista di insieme... i trachelo stanno crescendo velocemente...

Immagine

cosa ne pensate degli accostamenti? (sia in termini di colore che delle esigenze specifiche delle piante)...

appena arrivano in vivaio (ne erano sprovvisti) vorrei anche inserire un pennisetum alopeicuroides ed una abelia compacta (nel terzo vascone)...

margherite e pelargoni andranno per ora nell'altra parte del terrazzo (che lasceremo quindi per ora di stile un po' piu' country)...

lungo la fioriera (per tutta la lunghezza - 15 m) vorrei montare dei vasi in basso (larghi una 20 di cm e profondi 30cm) nei quali mettere a dimora qualche pianta che incornici la vista della citta' e che sia bella sia d'estate che d'inverno... bella l'idea delle graminacee (che ondeggiano al vento)... potrebbe essere carino anche avere delle parti piu' "geometriche" con una micro siepe (bosso? altro?)
suggerimenti? correzioni? altre strade?

grazie a tutti,
emanuele
inge
 
Messaggi: 13
Iscritto il: lunedì 30 aprile 2012, 14:53
Località: milano, centro

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda inge » venerdì 25 maggio 2012, 10:55

Cari Amici,
aiuto!

sono stato ieri in un vivaio (uno dei piu' noti qui a milano.. visto che gli ottimi amici di strano ma verde mi hanno detto che per ora non spediscono... se ne parlera' a settembre/ottobre..),

armato dei vostri consigli.. ma dovendo conciliare con le disponibilita' del vivaio (mi avra' venduto quello che voleva lui?)... ho fatto un po' di acquisti,

ma poi tornato a casa.. proprio non riesco a trovare gli accostamenti giusti...
sono proprio solo agli inizi di questa avventura... nelle vostre foto sembra tutto cosi' naturale e bello... ed i miei vasi invece una accozzaglia malmessa..
mi date un aiuto?

ecco qualche foto.. con le distribuzioni temporanee (molto e' ancora in vaso)

Immagine

inserita l'abelia grandifolia accanto all'ilex crenata... il rosmarino prostrato e' decisamente da spostare piu al sole

Immagine

ecco una foto d'insieme

Immagine

suggerimenti?
secondo voi cosa manca? (ho provato ad alternare verdi diversi... ma il risultato complessivo mi sembra molto :(... )
c'e' qualcosa che togliereste? (oltre le surfinie che sono in "trasloco" - non appena decisa la collocazione del verde in queste fioriere)

grazie mille in anticipo per i vostri commenti e le benvenute critiche (sono qui per imparare)
un caro saluto,
emanuele
inge
 
Messaggi: 13
Iscritto il: lunedì 30 aprile 2012, 14:53
Località: milano, centro

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda balconespericolato » domenica 27 maggio 2012, 1:14

Ciao, se fosse il mio terrazzo, e volessi uno stile tendente al minimal ma non sapessi resistere alle clematis e ad altre piante romantiche, proverei allora a puntare sulle ripetizioni delle piante e a giocare con pochi colori: cioè nelle fioriere dietro i divani ci metterei poche soecie, ripetute, con una gamma di colori limitata per foglie e fiori, magari se i cuscini sono chiari con buona parte di fogliami scuri per contrasto.

Poi. se vuoi un angolo mediterraneo (elicriso olivo rosmarino etc.) potresti raggruppare le piante insieme nel punto più adatto del terrazzo. Elicriso e clematis dal mio punto di vista (molto personale, s'intende) non c'azzeccano, oltre ad avere necessità colturali molto diverse.

Come ti hanno già scritto, l'effetto del terrazzo di Ferrara è tale anche perchè le piante nelle fioriere dietro ai divani hanno un portamento diverso e un effetto molto più compatto. Insomma là hanno fatto una sorta di siepe, tu invece hai optato per il grigliato che vuol dire dare un andamento differente.
Verificherei bene che nelle fioriere che hai messo possano stare sia rampicanti che arbusti, specialmente se vuoi coprire fittamente il grigliato. Non so se hai visto le dimensioni dei vasi del terrazzo di Macquà per il soloTrachelospermum, per esempio. Potrebbe essere necessario riprogettare le dimensioni o il numero delle fioriere (hai davvero problemi di peso per lla soletta? tenuto conto che ripartisci su una superficie ampia... ok l'ingegnere sei tu :doc: )

Poi vei di graminacee a go-go, se fosse il mio terrazzo mi sbizzarrirei con le graminacee. Specialmente se c'è vento e se in estate il terrazzo si arroventa. Nel terrazzo di Ferrara mi piace il contrasto tra la forma compatta della vegetazione retro-divano e i contenitori con le graminacee, tutti scapigliati, separati. Se piace anche a te potresti copiarla.

Comunque funziona sempre così: prima si comprano tutte le piante del cuore, poi si verifica che !) non c'azzeccano 2) in quella posizione schiattano 3) ci vuole troppa terra, mannaggia , poi ancora si beneficiano amici e parenti di carrettate di proprie piante e poi forse si trova il proprio stile. Dico forse perchè io in balcone ho scelto un purissimo stile guazzabuglio :grin:

Benvenuto!
balconespericolato
 
Messaggi: 83
Iscritto il: sabato 24 marzo 2012, 21:13
Località: Milano provincia

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda inge » martedì 29 maggio 2012, 11:30

Grazie balconespericolato,

hai proprio ragione... direi che sto percorrendo tutti i tipici errori del neofita...
devo pero' ammettere che e' tutto molto bello... anche scoprire che non hai capito molto e che dovrai (a questo punto aspetto la fine del prossimo inverno) fare importanti rivisitazioni di quanto fatto...

della poca terra non mi preoccupavo (sbagliando).. pensavo che questi enormi vasconi 100x45x45 fossero capienti per mettere insieme rampicanti (mi basta il trachelospermum) e gli arbusti (che spero restino compatti... abelia grandiflora.. euonymus..ilex... rosmarino..) vorrai dire che dovro' trovare il modo di riusare la parte bassa mettendo vasconi per i rampicanti e riservare vasi separati per gli arbusti/graminacee..

bella la tua idea di creare un angolo dal sapore piu' mediterraneo... provero' a raggruppare elicriso, olivello e aromatiche nell'altra parte del terrazzo (piu' assolata)...
grazie..
dovevo forse capire prima che le piante si accostano non solo seguendo regole di "colore", ma anche seguendo cio' che la natura gia' disegna (quindi provando a rispettare gli accostamenti naturali... quando il vivaista mi faceva immaginare le pietraie sarde cui l'elicriso dona quel meraviglioso profumo di liquirizia.. dovevo forse immaginare che su un terrazzo moderno a milano... forse.. non "c'azzeccava")

grazie mille a tutti per la pazienza e disponibilita' a insegnare,

se hai/avete altri commenti sara' sempre un piacere imparare e copiare...

intanto torno a studiare il Pizzetti.. che evidentemente ce n'e bisogno!

ciao a tutti,
emanuele
inge
 
Messaggi: 13
Iscritto il: lunedì 30 aprile 2012, 14:53
Località: milano, centro

Re: aiuto per il progetto di un terrazzo a milano

Messaggioda balconespericolato » mercoledì 30 maggio 2012, 0:02

beh del resto... come resistere all'elicriso? Io ne ho comprato uno anni fa, ho rischiato di ucciderlo per il poco spazio, è entrato a far parte di una delle famose carrettate di piante devolute, quella destinata a rinverdire il terreno dei miei suoceri. Ma quest'anno non ho saputo resistere e ne ho preso un altro, piccino, sapendo già come e dove andrà a finire, fortuna che i suoceri adorano l'elicriso e hanno il terreno adatto. Certo stando così le cose non posso permettermi di divorziare :lol:
Insomma un pò magari sbagliamo, un pò semplicemente siamo umani e ci piace il profumo dell'elicriso.

Se vuoi pensare con calma alla struttura e all'effetto da ottenere sul tuo terrazzo, nel frattempo puoi sperimentare con delle annuali, che non ti impegnano per il futuro. Pizzetti (visto che ti piace) in questo suo libro credo ormai quasi introvabile, Piccoli giardini (magari l'hai letto), aveva pensato al "giardino delle bustine". In pratica un giardino effimero, che prendeva vita solo nella bella stagione, un piccolo giardino fatto solo di annuali. Pensava fosse una buona soluziona anche per il terrazzo. Certo tu ora non puoi pensare di seminare, ma di acquistare delle pientine annuali e di godertele per l'estate sì. Puoi scegliere un unico colore o gamma di colori, per esempio, utilizzando specie diverse da sole e da ombra.

Ah, non ho capito dove vuoi mettere il rosmarino: vuole sole, terreno molto ben drenato, vaso grande :)
balconespericolato
 
Messaggi: 83
Iscritto il: sabato 24 marzo 2012, 21:13
Località: Milano provincia

Prossimo

Torna a progetti di giardini, terrazzi e balconi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti