Semina di alberi da frutto...

...insomma, i vari pasticci che combiniamo con le piante!

Semina di alberi da frutto...

Messaggioda pasudag » sabato 19 agosto 2006, 0:58

Ciao a tutti! sono nuovo del forum e volevo chiedervi qualche consiglio e magari qualche tecnica per poter seminare pesco, albicocca, agrumi in generale tramite seme, lo so che è sconsigliato sia per i tempi lunghi e sia perchè ne vengono fuori delle piante selvatiche, ma il fatto di poter seminare un bel alberello partendo dal seme mi attira molto e vorrei provarci, girando per qualche altro forum ho letto che è possibile rompere i noccioli (pesche, albicocco, olivo, in genere quelli che hanno i noccioli duri) per poter ridurre notevolmente i tempi di germinazione, voi che ne pensate? le piante che mi interessano di più sono pesco e albicocco.

Grazie in anticipo per i consigli e complimenti per il forum.

Pasquale.
pasudag
 
Messaggi: 5
Iscritto il: sabato 19 agosto 2006, 0:50

Messaggioda Genepy82 » sabato 19 agosto 2006, 8:02

ciao pasquale e benvenuto! :wink:

per quanto riguarda le albicocche, almeno qui inprovincia di Cuneo, si può dire che da seme vengono su come se niente fosse: le cassette di frutta tenute fuori d'estate sono per me come il polline per le api e non avendo voglia di tornare in casa a buttare i noccioli, beh, alla fine finiscono sempre nei vasi, con conseguente crescita di molte piantine nella primavera successiva!! :mrgreen: :mrgreen:

quindi, se hai un buon numero di noccioli, metti in terra ed aspetta: albicocche, pesche, ciliege, prugne e susine, essendo drupacee di climi temperati-mediterranei, hanno bisogno di un certo numero di ore di freddo per poter degradare l'ascido abscistico e potersi così sviluppare, questo procedimento si può velocizzare e controllare un po' tramite la vernalizzazione dei semi. inoltre come hai detto già tu, togliere il nocciolo legnoso, abbrevia anche il periodo di imbibizione dello stesso e quindi una più rapida germinazione.

in linea di massima il pesco ha bisogno di meno ore di freddo dell'albicocco, che ha sua volta ha un fabbisogno in freddo inferiore al ciliegio. infatti l'emilia romagna eil basso piemonte, salvo casi particolari di microclima sono le fasce più estreme per il pesco. l'albicocco, inteso come Prunus armeniacus è anch'esso grosso modo simile come fascia di coltura al pesco, salvo poi casi di albicocchi, appartenenti in realtà ad altre specie, che sono coltivati in trentino (P. sibirica) e sulle montagne francesi al di la del frejus (il P. brigantiaca)

il ciliegio invece sopporta molto meglio il freddo infatti il prunus avium (o ciliegio dolce) è parte integrante dei boschi di montagna.

questo per le rosaceae.

passando alle rutaveae, ovvero gli agrumi.

il genere citrus a cui asseriscono limoni, limette, chinotti, arance, pummeli, e tutti i loro ibridi, sono di origine prettamente tropicale, pertanto i semi non hanno bisogno di un periodo di freddo per germinare, ma possono essere seminati subito... continua..)
Genepy82
 
Messaggi: 2082
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2006, 14:01
Località: Cuneo, ma in provincia

Messaggioda Genepy82 » sabato 19 agosto 2006, 8:22

... anche se il limone, con un leggero colpo di freddo (bada, per gli agrumi il freddo sno i 12 °C, non come le rosaceae che hanno bisogno di una temperatura compresa tra i 7°C e gli 0°C), facilita un po' l'avvio della germinazione.

detto questoi limoni, appena li mangi (ma mangi i limoni?? :shock: :lol: ) poi seminarli in un substrato di semina, credo che miscela torba-sabbia vada bene) e li segui con un po' più di attenzione in un posto luminoso, mantenendo umido il terreno) per gli altri, io direi che se hai un pezzo di terra, li sotterri a una profondita di pochi centimetri, magari in un angolino, che voterai agli esperimenti, ed aspetti la primavera prossima...

non so se sono riuscito a farmi spiegare, ma già mi son svegliato e ho letto che erano le 9.45, mentre in realtà erano le 7.45...ed ho ancora sonno!! :mrgreen:

Ciaoo! :wink:

Genepy
Genepy82
 
Messaggi: 2082
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2006, 14:01
Località: Cuneo, ma in provincia

Messaggioda Lidia » sabato 19 agosto 2006, 11:13

Piante come nespoli, albicocche, gelsi, noci, mandorli, escono davvero molto facilmente. Ogni tanto te ne ritrovi qualcuno dove non dovrebbe stare...
Lidia
 
Messaggi: 6272
Iscritto il: mercoledì 5 aprile 2006, 15:30
Località: Calabria Ultra Prima, Regno delle Due Sicilie, Distretto di Gerace- USDA 10b, AHS 9/10

Messaggioda pasudag » sabato 19 agosto 2006, 13:17

Grazie Genepy sei stato chiarissimo, provvederò alla semina deinoccioli da subito, posso seminarli subito o mi conviene aspettare l'autunno? in tal caso i noccioli vanno conservati in frigo? o tranquillamente a temperatura ambiente? scusate le tante domande ma servono per capirci qualcosa in più, in ogni caso vi ringrazio per la vostra disponibilità :wink:

Pasquale
pasudag
 
Messaggi: 5
Iscritto il: sabato 19 agosto 2006, 0:50

Messaggioda Genepy82 » sabato 19 agosto 2006, 14:59

guarda, come mi comportavo io con gli albicocchi (ora ho messo la testa a posto e non lo faccio più che poi mi vien male a dover buttare tutti i piantini), appena mangiato, interrato....

quindi poi già farlo adesso.... un consiglio, semina solo i noccioli di quei frutti che ti sembrano ben maturi, anzi quasi un po' troppo, che un conto è la maturità commerciale ed un conto è la maturità fisiologica...
Genepy82
 
Messaggi: 2082
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2006, 14:01
Località: Cuneo, ma in provincia

Messaggioda pasudag » sabato 19 agosto 2006, 15:08

Ok allora, grazie d tutto.. ah dimenticavo..eh eh ti pareva che non usciva un'altra domanda :? per le innaffiature come mi devo comportare? soprattutto in autunno inverno, li devo lasciar li e poi aspettare che la natura faccia il suo corso o devo avere particolari attenzioni?

grazie e scusa delle innumerevoli domande.. :wink:

Pasquale
pasudag
 
Messaggi: 5
Iscritto il: sabato 19 agosto 2006, 0:50

Messaggioda Genepy82 » sabato 19 agosto 2006, 15:14

premetto che per la precisione io non sono agronomo, ma tecnologo agroalimentare, quindi mi intendo più del frutto che del seme, comunque per limone e i tropicali, tenere il terreno umido (che non vuol dire bagnato!) per facilitare l'imbibizione, per il genere prunus, beh, io direi che poichè li seminavo nei vasi dove c'era già altro... vale sempre il terreno umido quando fa caldo, e diradare le innafiature in inverno, e poi assolutamente, lascia i vasetti fuori a prendersi il freddo, sennò non vedrai nulla la prossima primavera!!

(poi naturalmente dipende tanto dove abiti)

Ciauuz!

Genepy :wink:
Genepy82
 
Messaggi: 2082
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2006, 14:01
Località: Cuneo, ma in provincia

Messaggioda pasudag » sabato 19 agosto 2006, 16:15

Io abito in provincia di Napoli, direi che come clima non è male
oggi per esempio fa un caldo da SQUAGLIARSI... :verysad:

Grazie Genepy ti farò sapere come andrà la semina

Ah dimenticavo...qualche volta l'ho mangiato il limone eheh Mooolto buono.. :D

ciao ciao
Pasquale
pasudag
 
Messaggi: 5
Iscritto il: sabato 19 agosto 2006, 0:50

Messaggioda Genepy82 » sabato 19 agosto 2006, 16:17

ehhh vabbèh, ma non vale tu hai quelli dolci di sorrento ad un passo da casa!!

io ogni tanto il limone sì, ma solo così per dissetarmi, non è che me lo mangio come frutta...

a napoli allora anche il limone può passare l'inverno fuori, forse non il primo anno, ma appena un pochetto più grande non avrai problemi! :mrgreen: :wink:
Genepy82
 
Messaggi: 2082
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2006, 14:01
Località: Cuneo, ma in provincia

Messaggioda pasudag » sabato 19 agosto 2006, 16:56

Ottimo direi!! :lol:

Se vuoi ti posso fare una spedizione di limoni di sorrento tutti obbligatoriamente da mangiare.. :shock: poi se ti viene la stitichezza non prendertla con me :mrgreen:

scherzi a parte grazie di tutto e alla prossima!! :wink:

Pasquale
pasudag
 
Messaggi: 5
Iscritto il: sabato 19 agosto 2006, 0:50

Messaggioda Seminiamoli » martedì 16 novembre 2010, 11:46

Ciao ragazzi, leggevo della vostra conversazione, come sono andati gli esperimenti a distanza di 4 anni?

P.S.: il kaki da seme offre una soddisfazione immensa!!! L'alberello è bellissimo, per i frutti va però innestato.
Saluti
Seminiamoli
 
Messaggi: 50
Iscritto il: martedì 9 febbraio 2010, 14:24
Località: Lanuvio


Torna a semine, riproduzioni, esperimenti...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti