coltivare orchidea in vasone di vetro

il forum delle "delicate"

coltivare orchidea in vasone di vetro

Messaggioda francine » lunedì 7 aprile 2008, 7:18

Ho visto in qualche vivaio questi altissimi vasi di vetro con dentro un'orchidea. Molto bello...
Immagino che le condizioni di umidità siano buone così, essendo vasi alti e stretti.
Qualcuno ha esperienza in merito?
francine
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lunedì 7 aprile 2008, 7:16

orchidea in vaso?

Messaggioda francine » mercoledì 9 aprile 2008, 11:09

su, nessuno ha una risposta alla mia domanda?
francine
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lunedì 7 aprile 2008, 7:16

Messaggioda Orchidea fantasma » mercoledì 9 aprile 2008, 12:12

Ciao,
dovrebbe essere una Vanda.
Voglio molto caldo, molta luce, molta umidità e molto cibo, non sono di sicuro le orchidee da consigliare ad un neofita in quanto non sono molto semplici in casa, dove quasi mai le condizioni sono ideali.
Coltivata nel vaso di vetro potrebbe ricevere umidità radicale adeguata ma bisogna comuque stare attenti. Di solito consigliano di rimpire il vaso di acqua a temperatura ambiente 2/3 volte la settimana e svuotarlo completamente dopo mezz'ora. A volte funziona se le altre consizioni (luce e calore) sono ok, altre volte porta alla morte per marciume.
Moltissime volte cominciano a perdere le foglie dal basso e le persono tutte morendo per marciume o dio solo sa cosa :)
Se non costa troppo (cosa di cui dubito) potresti anche provare tenedola su un bel davanzale molto illuminato e in luogo riparato ma luminosissimo in estate.

Ciaociao
Orchidea fantasma
 
Messaggi: 234
Iscritto il: martedì 14 novembre 2006, 20:58
Località: Udine

Messaggioda Aly » mercoledì 9 aprile 2008, 13:34

Ne ho viste anch'io all'orticola l'anno scorso a Milano. Sono d'accordo che non siano piante per neofiti. Quella che ho visto io era davvero piaccola e costava più di 80 €. Certo sono molto belle e hanno questo fascino tutto loro :wink:
Aly
Aly
 
Messaggi: 39
Iscritto il: martedì 27 novembre 2007, 15:03
Località: Morimondo

Messaggioda strelitzia » mercoledì 9 aprile 2008, 13:50

Scusate se mi intrometto nella discussione...
Ho 4 orchiedee Phalaenopsis che non hanno piû il loro stelo perchè si era seccato. Ora è da un`anno che non fioriscono piû , e alcune orchidee
hanno il marciume radicale.:evil: :verybad:
Cosa posso fare per far crescere un nuovo stelo?
Per i fiori quanto tempo ci mettono a crescere?
Grazie
strelitzia
 
Messaggi: 551
Iscritto il: martedì 8 aprile 2008, 18:46
Località: Lussemburgo

Messaggioda francine » giovedì 10 aprile 2008, 13:05

Grazie!
Io ci provo, l'idea mi piace molto, ho un'orchiedea e comperero' il vaso alto e poi vi racconterò... più in là ;)
francine
 
Messaggi: 3
Iscritto il: lunedì 7 aprile 2008, 7:16

Messaggioda Orchidea fantasma » giovedì 10 aprile 2008, 13:52

francine ha scritto:Grazie!
Io ci provo, l'idea mi piace molto, ho un'orchiedea e comperero' il vaso alto e poi vi racconterò... più in là ;)


Si, no forse non ci siamo capiti ... non è che prendi la prima orchidea che ti capita e la sbatti nel vaso di vetro ... questo è un'ottimo modo per farla morire in fretta.
Le vanda si possono provare a coltivare così perchè vengono vendute a radice nuda! Difatti nel mio precedente post parlavo solo si Vanda!

Se la tua orchidea (non so nemmeno quale sia) sta bene lasciala lì dov'è.


strelitzia ha scritto:Scusate se mi intrometto nella discussione...
Ho 4 orchiedee Phalaenopsis che non hanno piû il loro stelo perchè si era seccato. Ora è da un`anno che non fioriscono piû , e alcune orchidee
hanno il marciume radicale.:evil: :verybad:
Cosa posso fare per far crescere un nuovo stelo?
Per i fiori quanto tempo ci mettono a crescere?
Grazie


Ok, allora Phalaenopsis non fiorisco perchè non hanno le giuste condizioni climatiche, le concimi? Ci sono molte schede sulla coltivazone delle Phal (anche sul mio sito :)).
Quali hanno, invece, il marciume radicale? Questo succede perchè il substrato si deompone e continuando a bagnare come prima si inzuppa troppo e le radici muoiono (a meno che non sia un fungo, ma propendo per la prima soluzione) ... vanno svasate tagliato tutto il morto e rinvasate con nuova corteccia.

Ciao
Orchidea fantasma
 
Messaggi: 234
Iscritto il: martedì 14 novembre 2006, 20:58
Località: Udine

Messaggioda strelitzia » giovedì 10 aprile 2008, 14:29

Ciao , non le concimo quasi mai...
Potresti darmi l`indirizzo del tuo sito , che potrebbe esemi d`aiuto?

Grazie
strelitzia
 
Messaggi: 551
Iscritto il: martedì 8 aprile 2008, 18:46
Località: Lussemburgo

Vanda in vaso di vetro: che fare?

Messaggioda clementina » lunedì 23 febbraio 2009, 21:25

Qualche mese fa ho ricevuto in regalo una Vanda (credo Rotschildiana) a fiore blu - viola coltivata a radice nuda in un grande vaso di vetro. Ho letto in un precedente topic che si tratta di una pianta non facile, che ha bisogno di caldo, luce, umidità e molto concime. Posto che non mi sarebbe mai venuto in mente un simile acquisto, sia per la difficoltà di coltivazione che per la oggettiva mancanza di uno spazio adatto in casa, ho cercato comunque di curarla al meglio. Non mi sono fidata delle istruzioni di coltivazione che dicevano di immergerla una volta a settimana in acqua per trenta minuti e di concimarla ogni 15 giorni e mi sono limitata a vaporizzarla ogni due giorni con acqua lasciata riposare un giorno. Non l'ho concimata per paura di ucciderla e l'ho sempre tenuta in una veranda abbastanza luminosa (ma non tanto, c'è un po' di sole al mattino). Credevo non sarebbe sopravvissuta, invece sembra in buona salute e, seppure lentamente, sta pure mettendo una nuova foglia. A questo punto avevo pensato di cominciare a darle un po' di concime, e di spostarla all'aperto in tarda primavera, ma vorrei sapere cosa fare da qualcuno più esperto di me. Nonostante questa pianta sia per me più un impiccio che altro, mi sono affezionata, e mi dispiacerebbe farla morire. Vorrei anche sapere se c'è speranza che possa rifiorire.
Grazie a chi vorrà rispondermi
Clementina
clementina
 
Messaggi: 63
Iscritto il: lunedì 31 marzo 2008, 12:45
Località: Roma

Messaggioda il golfista » martedì 24 febbraio 2009, 12:49

Ciao sterlizia ,
l'indirizzo che cerchi è scritto sopra , entra è interessante.
Finalmente scopro che nel forum ci sono diversi appassionati/e di orchidee che non conoscevo.
il golfista
 
Messaggi: 1662
Iscritto il: venerdì 14 dicembre 2007, 22:41
Località: roma

Messaggioda strelitzia » martedì 24 febbraio 2009, 14:49

Grazie, effettivamente è un sito molto interessante e di grande aiuto!
strelitzia
 
Messaggi: 551
Iscritto il: martedì 8 aprile 2008, 18:46
Località: Lussemburgo

Messaggioda marinaincina » martedì 24 febbraio 2009, 15:27

@ clementina: non sono veramente un'esperta,ma posso raccontarti la mia
esperienza col centinaio di orchidee che coltivo a Taiwan.
La Vanda ho sempre preferito tenerla appesa a radice nuda in locale
molto luminoso e possibilmente sui 22-24 gradi. La nebulizzo ogni giorno,
(la metto sopra la vasca da bagno e do di pompetta!) e per concimarla
la metto effettivamente a bagno ogni 10 giorni circa in acqua e concime liquido.
Per quanto riguarda la fioritura, se sta bene dovrebbe fiorire ogni anno. Se ha nuove foglie e' buon segno.... :D
E, se sei fortunata, aspettati una fioritura di qualche mese !!!
Portala fuori a primavera molto inoltrata e al riparo dalle correnti. Niente sole diretto!
Buona fortuna,
Marina
marinaincina
 
Messaggi: 154
Iscritto il: sabato 1 marzo 2008, 16:23
Località: Surabaya-Indonesia /Lomellina ,115mt.slm,zona Usda 8a

Messaggioda clementina » mercoledì 25 febbraio 2009, 13:41

Grazie Mariaincina per la tua risposta. Il mio problema è che la veranda dove tengo la mia Vanda non è riscaldata e soprattutto di notte ha temperature inferiori ai 23/24 gradi. Finora come dicevo la pianta non sembra averne risentito, ha un bell'aspetto, ma forse non riuscirà a fiorire. Inizio comunque subito a concimarla. Grazie ancora
Clementina
clementina
 
Messaggi: 63
Iscritto il: lunedì 31 marzo 2008, 12:45
Località: Roma

Messaggioda domy » giovedì 26 febbraio 2009, 22:43

Per quanto riguarda la temperatura, io non mi preoccuperei.
Anzi un pò di differenza di temperatura fra il giorno e la notte fa bene, perchè se ci pensiamo bene, in natura non esiste alcun posto al mondo (a parte i nostri appartamenti), in cui le temperatura del giorno e della notte siano uguali, cioè non ci sia escursione termica.
Per quanto riguarda la concimazione, io suggerirei di mescolare del concime liquido all'acqua che si usa per spruzzare la pianta, così l'assorbimento avviene attraverso le foglie e le radici.
Infine, invece dei vasi di vetro lunghi e stretti, suggerirei di usare un cestello di legno forato (è il classico), oppure di altro materiale dentro cui far passare le radici che poi devono uscire. Dentro questo cestello si può mettere un po di sfagno affinche trattenga un pò di umidità da cedere alle radici, non troppo però.
Spero di essere stato utile.
Buona fortuna
Domenico
domy
 
Messaggi: 96
Iscritto il: giovedì 3 aprile 2008, 22:26
Località: costa laziale nord Roma

Messaggioda clementina » sabato 28 febbraio 2009, 10:41

grazie anche a te Domy. Il problema della temperatura è che la mia veranda, non essendo riscaldata non ha mai raggiunto temperature superiori ai 15/16 gradi, di giorno, e molti di meno di notte. Inoltre, non ho uno spazio adatto per appendere la pianta e toglierla dal vasone di vetro in cui mi è stata regalata, nè in casa, nè in veranda. Potrei appenderla ai grigliati del terrazzo, ma soltanto quando farà più caldo. Spero solo, visto che ormai ce l'ho e sembra in salute, che riesca a fiorire anche se in condizioni non ottimali. Altrimenti cercherò di regalarla ad qualcuno che sappia offrirle una migliore situazione!
clementina
 
Messaggi: 63
Iscritto il: lunedì 31 marzo 2008, 12:45
Località: Roma


Torna a piante esotiche, in casa e fuori

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite