Il giardino di Rouge

di Maria Acquaria

Le caratteristiche principali di Rouge, il principe del condominio, sono già state ampiamente descritte. Per lui, regale, istrionico, e anche un po’ esibizionista, non potrà mancare un vero e proprio “trono”, che gli consenta di metter bene in mostra, come su una ribalta, tutta la sua bellezza.
Non servirà molto altro. A lui piace moltissimo trascorrere il tempo sdraiato su una panchina sormontata da un paio di archetti, sui quali si arrampicano dei falsi gelsomini (Trachelospermum jasminoides). Si tratta di rampicanti robusti e sani, che da soli basteranno ad allestire la scena. Sul davanti, in ombra parziale, due grossi vasi ospitano dei Cymbidium, orchidee scenografiche e assai facili da coltivare.

 

 

 

Tutto inizia da qui: C’è un gatto in giardino – parte I
I seguiti:
parte II
parte III
parte IV
e gli articoli correlati:
Il giardino di Fan Fan
Il giardino di Pittiella
Il giardino di Merlot
Acrobazie aeree tra crassule e vasi (video)
Aromaterapia per gatti
Il secchio-lago

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento